SOSTIENI LE ATTIVITÀ "AIL"

Schierati a fianco del malato e a favore della ricerca

Aiutaci a realizzare i desideri di chi è malato e a migliorare la qualità della vita

DONA ORA

RENDI SPECIALE UN GIORNO SPECIALE

Acquista le bomboniere solidali di AIL

Guarda il catalogo delle nostre bomboniere!
Vienici a trovare per scegliere quella che ti piace di più.

SOGNANDO ITACA

Il “Progetto Itaca” nasce nel 2006, su idea di un giovane paziente amante della vela, in collaborazione tra l’Oncologia Medica e l’Ematologia degli Spedali Civili di Brescia, la Sezione AIL di Brescia, la fragilia Vela di Desenzano ed il circolo Vela Gargnano.

Dal 2009 il progetto ha lasciato il Lago di Garda e ha raggiunto il mare, diventando l’iniziativa principale della “Giornata Internazionale contro le Leucemie linfomi e mieloma”, sottolineando l’attenzione che l’Associazione ha verso il malato ed il suo percorso di sofferenza.

Questa giornata non rappresenta solo un’occasione di crescita per i pazienti, ma anche per l’equipe medica curante: in barca emerge il bisogno di relazionarsi e confrontarsi con l’altro per farsi aiutare, per non perdere la “rotta”, per raggiungere insieme il porto e condividendo, in un clima di complicità, le emozioni e le fatiche del percorso.

In questa cornice, la navigazione rappresenta un valido contesto del “qui e ora”, in cui ogni persona ha l’occasione di mettere alla prova se stesso, prendere decisione, confrontarsi con problemi da risolvere e con situazioni improvvise ed impreviste, tutto in vista di un obiettivo comune: arrivare insieme al porto. La barca a vela smette di essere solo uno sport e diventa un modo diverso per affrontare e superare gli ostacoli.

L’obiettivo del “Progetto Itaca” è quello di diffondere presso le Ematologie Italiane la vela terapia quale metodo terapeutico volto alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità della vita dei malati ematologici. L’iniziativa evoca forti emozioni, complice il mare che li accompagna nel viaggio.

Lontano dai luoghi di cura e in un contesto di assoluta reciprocità, accompagnati dall’equipaggio, si raggiungerà Itaca, metafora della vita, non come meta da raggiungere ma come viaggio da vivere. I pazienti si trovano ad affrontare un mare aperto, sconosciuto e pieno di insidie .

Ma durante il viaggio scoprono nuove relazioni, nuove solidarietà, nuove emozioni.

Testimonial d’eccezione di questa edizione di “…Sognando Itaca” sarà Alessandra Sensini, campionessa olimpionica di windsurf e vice presidente CONI

NEWS IN EVIDENZA